Content is free to use but usage restrictions apply. Please visit our FAQ for conditions of use.
If you click download/embed, you acknolwedge that you have read and will respect the terms of use.
Download

Calano le richieste di asilo nell’Ue, ma balzo +47% in Italia

Bruxelles - L'Italia ha ricevuto quasi 123mila domande d'asilo nel 2016, pari a un aumento del +47% rispetto al 2015. Le 122.960 richieste sono pari al 9,5% del totale Ue. La maggior parte dei richiedenti asilo in Italia sono i nigeriani (22%). E' quanto emerge dai dati del rapporto annuale dell'Easo, l'Agenzia Ue per l'asilo. La Germania si conferma record con 745.155 domande, pari a un aumento del 58% rispetto all'anno precedente e al 58% delle domande d'asilo complessive nell'Ue.

Content is free to use but usage restrictions apply. Please visit our <a href="https://ednh.news/it/faq" target="_blank">FAQ</a> for conditions of use.<br/>If you click download/embed, you acknolwedge that you have read and will respect the terms of use.

Complessivamente, invece, le domande di asilo nell'Ue nel 2016 sono state quasi 1,3 milioni, pari a un calo del 7% rispetto al 2015 quando erano state vicine a 1,4 milioni. I principali Paesi che hanno ricevuto le richieste da parte dei migranti sono stati la Germania, l'Italia, la Francia, la Grecia e l'Austria, mentre le nazionalità che più hanno fatto domanda di asilo sono i siriani, gli afghani, gli iracheni, i pachistani e i nigeriani.

Le domande d'asilo inoltrate in Germania (745.155, +56%), Italia (122.960, +47%), Francia (84.270, +11%), Grecia (51.110, +287%) e Austria (42.255, -52%) nel loro insieme rappresentano l'81% di tutte quelle Ue. Germania, Italia e Austria, inoltre, sono al top delle richieste già dall'anno scorso, mentre la Francia è ricomparsa dopo un anno di assenza e la Grecia è presente per la prima volta dal 2012. Berlino è poi per il quinto anno consecutivo il Paese con più domande d'asilo (58% del totale), a cui seguono gli altri Paesi ma in modo decisamente più staccato (Italia 9,5%, Francia 6,5%, Grecia 4%, Austria 3,3%).

Le nazionalità prevalenti dei richiedenti asilo sono in Germania i siriani (36%), in Italia i nigeriani (22%), in Francia gli albanesi (9%), in Grecia i siriani (52%) e in Austria gli afghani (28%). Crollo delle domande d'asilo non solo in Austria ma anche in Norvegia (-89%), Ungheria e Finlandia (-83%), Svezia (-82%), Belgio (-59%) e Olanda (-51%).

Secondo il rapporto, la rotta del Mediterraneo centrale ha registrato nel 2016 "un numero record di migranti", soprattutto dall'Africa sub-sahariana, occidentale e dal Corno d'Africa, che "sono stati individuati mentre passavano illegalmente la frontiera". Si tratta di 181.459 migranti, un aumento del 18% rispetto al 2015. "Questo", sottolinea l'Agenzia Ue per l'asilo, "ha reso il Mediterraneo centrale la principale rotta d'accesso per i migranti africani verso l'Ue, con l'Italia come il principale punto d'ingresso".

Sono in calo le domande di asilo di minori non accompagnati nell'Ue: nel 2016 erano 65.570, pari a -37% rispetto al 2015. In Italia, però, è stato registrato un aumento del 48%, con 6.020 domande di cui il 29% di minorenni del Gambia. Anche la Germania ha visto crescere le richieste, con +61% (35.935), di cui il 42% di minori afghani. Cinque Paesi contano da soli per il 79% delle richieste totali: prima la Germania con il 55%, seconda l'Italia con il 9%, terza l'Austria con il 6%, poi Gran Bretagna (5%) e Bulgaria (4%). Forte aumento delle domande anche in Grecia (+460%, 2.350), Bulgaria (+52%, 2.750), Croazia (+3.300%, 170), e Slovenia (+513%, 245), mentre drastico calo in Austria (-53%), Ungheria (-86%), Olanda (-56%), Svezia (-94), Finlandia (-85%), Belgio (-64%), Danimarca (-44%). A prevalere tra i minori non accompagnati sono gli afghani, pari al 37% di tutte le richieste di asilo degli under 18.

Content is free to use but usage restrictions apply. Please visit our <a href="https://ednh.news/it/faq" target="_blank">FAQ</a> for conditions of use.<br/>If you click download/embed, you acknolwedge that you have read and will respect the terms of use.

Stando ai dati Eurostat, invece, al calo complessivo delle domande di asilo si contrappone l'aumento di quelle accolte nel 2016 rispetto all'anno precedente. Nell'Ue, infatti, sono state 710.395. I Paesi più attivi nell'accogliere le richieste dei migranti sono stati la Germania (445.210 concesse, +200% rispetto al 2015), la Svezia (69.350, +100%), l'Italia (35.450, +20%) e la Francia (35.170, +35%).

Questi dati hanno però un impatto diverso se visti in relazione alla popolazione dei diversi paesi. E' in Svezia, infatti, che si è registrato il più alto tasso di domande accolte per ogni milione di abitanti: 7.040. Seguono poi la Germania, con 5.420 richieste di asilo concesse per ogni milione di abitanti, l'Austria (3.655) e Malta (2.890). L'Italia, dodicesima, ha accettato 585 domande. In relazione alla popolazione, la media Ue è stata di 1.390 richieste di asilo accolte per ogni milione di abitanti.su fronte italiano