L’Europa alla prova della fase 2: le app di tracciamento scelte dai Paesi Ue

Anonimato, volontarietà, sì al Bluetooth, no alla geolocalizzazione, interoperabilità tra gli Stati: la Commissione Ue ha dettato gli standard per le app di tracciamento del contagio, ma i governi si stanno organizzando in modo sparso.