Carta editoriale

Senza pregiudicare gli aspetti generali di cui all'Articolo I.10.4, i Beneficiari si impegnano a fornire e monitorare le proprie Azioni al fine di mantenere elevati gli standard generali per tutti gli aspetti (in particolare, in relazione ai contenuti, alla qualità e all'integrità editoriale), soddisfacendo le necessità e gli interessi dell'utenza, in conformità ai requisiti di cui all'Articolo I.10.2.2.

I requisiti di cui alla sotto-clausola I.10.2. l prevedono che le azioni (a) siano finalizzate a selezionare, controllare e divulgare informazioni riguardanti l'UE; (b) supportino e rispecchino la diversità culturale dell'UE; (c) trattino in maniera globale, autorevole e imparziale le notizie e le questioni in corso presso l'UE e in tutto il mondo, laddove vi sia una dimensione UE, oltre a dibattiti informati a livello regionale, nazionale e UE; (d) abbiano contenuti che illustrino il background e che siano esplicativi; (e) abbiano contenuti che illustrino l'impatto delle politiche, decisioni e azioni UE sulle vite dei cittadini UE e che diano voce alle preoccupazioni dell'utenza;

I Beneficiari dovranno presentare un resoconto imparziale, opportunamente preparato e commentato da reporter professionisti, circa i procedimenti e le politiche degli Enti e delle Istituzioni UE. 
I Beneficiari saranno tenuti a:

Pubblicare sul/i proprio/i sito/i web e a mettere a disposizione di chiunque lo richieda una dichiarazione di impegno nei confronti dei propri lettori/ascoltatori/visitatori, descrivendo le loro Azioni, gli standard e gli obiettivi;

Riferire in maniera ragionevolmente dettagliata le modalità di esecuzione della Convenzione e pubblicare sul/i proprio/i sito/i web un resoconto riguardante: (a) il modo in cui ottemperano agli obiettivi e agli standard pubblicati; (b) gli standard editoriali idonei per le Azioni, le misure adottate per garantire la conformità a tali standard e la misura in cui i Beneficiari hanno ottemperato a tali standard; (c) la materia in oggetto e la gestione dei reclami da parte dell'utenza, specificando la proporzione di cui si sono fatti carico. 
I Beneficiari dovranno adottare ogni misura necessaria per garantire che tutti i contenuti radiodiffusi, trasmessi o pubblicati da, a nome di, in virtù di licenza concessa dai Beneficiari come parte delle Azioni: (a) siano finalizzati ad affrontare un ampio ventaglio di tematiche; (b) siano trasmessi nei tempi appropriati, se pertinente; (c) trattino tematiche controverse con la dovuta accuratezza e imparzialità; (d) evitino tutto quanto possa arrecare legittima offesa al buon gusto o alla decenza, o possa verosimilmente incoraggiare atti criminali, causare disordini, o offendere gli spettatori o gli ascoltatori; (e) non sfruttino in modo improprio le sensibilità dell'utenza, i punti di vista religiosi e/o le credenze di quanti si riconoscano in una particolare religione o denominazione religiosa; (f) non facciano ricorso a tecniche per influenzare l'utenza, senza che quest'ultima ne sia consapevole.

I Beneficiari saranno tenuti a: (a) redigere e revisionare con regolarità le linee guida editoriali che illustrino i loro standard qualitativi in relazione alle Azioni; (b) fare tutto quanto possibile per garantire che le linee guida vengano rispettate nella divulgazione di notizie e contenuti.

Le linee guida editoriali di cui all'Articolo 1.10.4.2 dovranno tenere particolarmente presente la necessità di preservare la dovuta imparzialità e indipendenza editoriale.

Inoltre, le linee guida editoriali, nella misura ritenuta opportuna dai Beneficiari, dovranno indicare: (a) che tipo di dovuta imparzialità sia richiesta e non richiesta; (b) i modi in cui sia possibile ottenere la dovuta imparzialità nei contenuti editoriali prodotti. 
I Beneficiari dovranno predisporre tutto quanto necessario per condurre ricerche sulle necessità e sugli interessi dell'utenza delle loro Azioni, che possono essere effettuate contestualmente alla Convenzione o in collaborazione con università, società commerciali e altri soggetti, secondo quanto ritenuto opportuno.
I Beneficiari non potranno offrire, concedere o concordare di concedere a qualsivoglia persona, all'interno delle Istituzioni UE, omaggi o compensi di qualsivoglia tipologia finalizzati a indurre o premiare per aver compiuto o evitato, o per aver effettuato o per essersi astenuta da qualsiasi atto per ottenere o dare esecuzione alla presente Convenzione o a qualsiasi altro Contratto o Convenzione di sovvenzione o per aver mostrato o essersi astenuta dal mostrare favore o contrarietà verso una qualsiasi persona in relazione alla presente Convenzione o a qualsiasi altro Contratto o Convenzione di sovvenzione;

Qualsiasi violazione della presente condizione da parte dei Beneficiari o di qualsiasi soggetto dipendente dei Beneficiari o che agisca per loro conto (con o senza la loro conoscenza), o la perpetrazione di qualsiasi reato da parte dei Beneficiari o di qualsiasi soggetto dipendente dei Beneficiari o che agisca per loro conto in relazione alla presente Convenzione, può dare facoltà alla Commissione, a seguito di opportuna procedura di contraddittorio, di ottenere la restituzione da parte dei Beneficiari dell'importo o del valore di tale omaggio, compenso o commissione.